Archivio

Posts Tagged ‘Roberto saviano’

Le Invasioni Barbariche (12 Novembre 2010) e i Suoi Ospiti: Vittorio Sgarbi, Neri Marcorè, Eugenio Scalfari!

novembre 13, 2010 5 commenti

Questa sera Daria Bignardi ospiterà in studio per le tre interviste barbarice dalle 21.10 su La7…

  • Eugenio Scalfari, fondatore de La Repubblica e giornalista;
  • Vittorio Sgarbi, critico d’arte, sindaco e “prezzemolo tv”;
  • Neri Marcorè, attore e imitatore.

E tu chi vorresti come ospite?

Il nuovo libro di Daria Bignardi

In studio nello spazio dedicato ai talk ci saranno  Antonello Caporale, Michele Emiliano, sindaco di Bari, Skardy, Flavio Tosi, sindaco di Verona e Romolo Bugaro, interverranno nel primo confronto.

Bruno Pizzul, commentatore sportivo, Caterina Cavina, scrittrice, Pietro Maestri, Carlo Mengucci, Flavio Soriga, scrittore, Elena Morali, ex pupa, parleranno del nuovo fenomeno scoppiato tra le donne più o meno giovani, i corsi di Burlesque!

Come sempre Daria Bignardi congederà il suo pubblico con Morgan.

Rivedi le Interviste Barbariche su 2Side a Roberto Saviano e Mauro Corona!


Annunci

L’uccisione di Michele Orsi e l’ipocrisia di Chiaiano.

giugno 1, 2008 2 commenti

Mentre scrivo si sta svolgendo a pochi chilometri di distanza il corteo di Chiaiano organizzato contro l’innesto di nuove discariche sul territorio napoletano. Inoltre, scrivo quest articolo a distanza di un ora circa dalla diffusione della notizia della morte di Michele Orsi, pentito, ucciso dopo aver fatto delle dichiarazioni circa il “sistema” e i suoi legami con il traffico della spazzatura, lo stesso traffico che ha sapientemente raccontato Roberto Saviano nel suo libro, “Gomorra”, quel Saviano che tornato da Cannes, elogiato dalla critica, ora si trova sfrattato dal suo paese natale, perché lo ha descritto nella sua crudezza, cercando di poter smuovere qualcosa…illudendosi di poter smuovere qualcosa.

Sono d’accordo con chi non vuole una discarica sottocasa – è vero anche che comunque da qualche parte devono essere pur collocate-, sono d’accordo con chi dice che dietro il problema dei rifiuti ci sono state inadempienze politiche – dico anche che tutti conosciamo la situazione non facile napoletana, tutti dovrebbero sapere che per essere sindaco di Napoli bisogna avere due palle come Saturno e Giove, che si lasciata la possibilità di poter amministare a chi ha veramente le capacità per farlo-, sono concorde con chi si sente escluso, non ascoltato, vittima sacrificale.

Ma è veramente giusto prendersela solo con la politica, con le forze di polizia che vogliono garantire soltanto un po’ d’ordine? O per caso c’è un potere più forte, che fa più comodo non citare che, invece, è sporco e puzza di immondizia più di tutta la politica messa insieme- non che questo voglia dire che in parlamento si respiri solo Chanel n°5-?

Napoli non vuole fare i conti con la Camorra, più di quanto non vogliano farli Palermo o Reggio, Napoli si ostina a non voler vedere, a chiudere gli occhi e forse è anche un bene tutta questa spazzatura per le strade perché la citta del sole senza di essa potrebbe palesarsi più sporca di quella che è.

A Chiaiano scendete in piazza armati di cartelloni anti-camorra e portate in mano invece della Costituzione o della Bibbia, Gomorra…il libro di quel vero napoletano che ha tanto amato Napoli da scrivere un libro nella speranza che qualcosa potesse cambiare…qualcosa è cambiato, tranne che a Napoli.

Non fate della marcia su Chiaiano, la marcia dell’ipocrisia!

Gomorra: dopo il teatro, il testo di Saviano arriva al cinema.

maggio 3, 2008 1 commento

Il testo di Roberto Saviano oltre a partorire una sceneggiatura teatrale, dopo il grande successo editoriale arriva, anche, al cinema. Questo il trailer:

 

Gomorra di Roberto Saviano arriva in tv!

aprile 22, 2008 Lascia un commento

Venerdì, 25 Aprile alle 23.40 circa, per il progetto Palcoscenico di Rai2 arriva in televisione lo spettacolo teatrale di Ivan Castiglione e Mario Gelardi, tratto dall’omonimo best-seller, Gomorra,  Viaggio nell’impero economico e nel sogno di dominio della camorra, di Roberto Saviano.

Le riprese dello spettacolo sono tratte dalla messa in scena a Napoli, nel Ridotto del Teatro Mercadante. Inoltre la prima parte dello spettacolo sarà costituita da un monologo recitato dal protagonista Ivan Castiglione, che ripropone un discorso-denuncia che lo stesso scrittore da un palco pronunciò, ormai indelebile nella memoria, un discorso che si concluse con la frase, che ritroveremo nello spettacolo: 

Non valete niente e ve ne dovete andare. 

Quella di Rai2 è da ritenersi una grande iniziativa, non solo perché ristituisce il teatro alla televisione, ma perché un simil spettacolo diventa cassa di risonza di un grave problema come quello della Camorra e possibilità di denuncia.

3 minuti tratti dallo spettacolo…