Archive

Archive for the ‘Musica’ Category

X Factor (12 Ottobre 2010)Dorina al ballottaggio contro i Kymera…E’ Tilt!Eliminata Dorina, Lady Tata affonda!

ottobre 12, 2010 1 commento

Si riparte con la sfida dal palco di X Factor quando siamo al fatidico giro di boa, e si vola verso la fine della quarta edizione! Ed è giusto distendere un po’ gli animi con una puntata spumeggiante dedicata alla Disco-Dance con ottime venature Pop, speriamo che almeno ci si risvegli un po’ visto che con il tempo la serata diveniva soporifera!

Si parte alla grande con una manche veramente forte…parte Davide Mogavero con un’interpretazione di Anastasia, I’m outta love, Davide con il suo timbro riesce bene a giocarsi la carta di questa serata incassando le lodi di tutta la giuria. Anche Dorina Leka riceve le lodi dei quattro giudici con un’ottima performance che maschera di rock un successo di Donna Summer, Hot Stuff, veramente un’ottima esibizione. Continua la gara Nevruz Joku con un tributo al Renato Zero della prima ora, Mi vendo, l’esibizione si rivela molto interessante anche per una bella scenografia istrionica che però non fa sballottolare il ragazzo per lo studio perdendo l’attenzione dello spettatore nell’inseguire il cantante, ma rivelandone la sua voce che non passa inosservata! Continua Ruggero Pasquarelli con un brano di Barry White, You are My First, my last, my everything, sicuramente per Ruggero, imberbe voce, non è facile sostenere il confronto con la voce dell’omone Barry…ma in una versione un po’ swing Ruggero riesce a passare la prova con il plauso di tutti. Conclude la manche Cassandra Raffaele con una spumeggiante rivisitazione di Flashdance, What feeling di Irene Cara, Cassandra è all’altezza della performance mostrando non solo di sapersi muoversi con disinvoltura ma anche un bel fisico!

Le prove sono finite, ma c’è ancora tempo per votare grazie all’inedito cantato da Mara Maionchi,  Fantastic di My Own Key che da domani sarà disponibile su I Tunes, tra l’altro siamo in attesa del ritorno del Re Matto sul palco con il nuovo estratto In un giorno qualunque che tra l’altro lancia il nuovo Cd live di Marco Mengoni!

E’ il momento del verdetto con il risultato del televoto, la manche è molto difficile per tutti i cantanti e sono tutti sulla graticola…ma dopo alcune settimane è di nuovo Dorina ad andare al ballottaggio con il disappunto di Anna Tatangelo!

Si parte con la seconda manche e ad aprire la gara è il caso della settimana, Stefano Filipponi che dopo la brutta esibizione della scorsa settimana stava pensando di lasciare la gara. Lui canta I will survive di Gloria Gaynor, l’esibizione sicuramente è migliore di quella precedente, però il pacchetto pare che con il tempo stia sovrastando il canto, sicuramente è una delle esibizioni peggiori, che meriterebbe un ballottaggio! Segue Nathalie Giannitrapani che si cimenta nella regina del pop, Madonna, di cui canta Ray of Light, il disappunto di Nathalie nei confronti del brano si palesa durante l’esibizione, sicuramente poco convinta della ragazza, però sempre una buona performance! Sono pronti a stupirci i Kymera con Let’s Dance di David Bowie, come sempre le loro esibizioni sono sempre molto particolari e sono gli artisti perfetti per Luca Tommasini che da libero sfogo alla sua creatività…Mi sono piaciuti! Chiude la seconda manche la new-entry Dami con You make me fell di Sylvester, una performance ben cantata ma a mio parere un po’ sciapita!…I giochi son Fatti!!!

Continua a Leggere su SecondSide…

Tiziano Ferro ” Mi voglio innamorare di un Uomo”

ottobre 6, 2010 Lascia un commento

Pare che il coming out sia il frutto di stagione, dopo le pruriginose rivelazioni di Lele Mora sulla mascolinità di Fabrizio Corona, dopo la rivelazione di un divo del pop quale Ricky Martin, anche l’Italia apre al coming out della sua più celebre pop- star maschile, Tiziano Ferro.

In realtà su Ferro c’erano molte voci che si inseguivano rispetto alla sua omosessualità che è stata celata dal cantante per diversi anni, ma quale occasione migliore di un’autobiografia dell’artista che uscirà il 20 Ottobre per dire la verità, Trent’anni e una chiacchierata con papà, uscita anticipata da una lunga intervista su Vanity Fair di cui riporto alcuni stralci.
Le scelte sessuali ancora nel 2010, ancor più nel nostro Paese ancora non prevedono una facilità ad essere mandate giù ed è facile immaginare come spesso sia più semplice illudersi di negare a se stessi la verità, l’ombra che ci si porta dietro inevitabilmente si condensa nella sua oscurità quanto più è forte il riflettore puntato sul proprio viso…ammiro la scelta consapevole di un’artista di dire a verità, ma di dirsela solo a se stesso, perché se c’è qualcuno con cui lui dovrebbe essere onesto è proprio lui…sicuramente saranno contenti anche coloro che tante volte hanno attaccato l’artista e il ragazzo sperando nel coming-out dovuto!

INTERVISTA

«Che cosa succederà dopo?», chiede Tiziano Ferro. Poi si risponde da solo: «Niente sarà più come prima».
«Dopo» è dopo questa intervista, che Vanity Fairpubblica come storia di copertina nel numero in edicola dal 6 ottobre. E prima del libro autobiografico Trent’anni e una chiacchierata con papà (in libreria dal 20 ottobre), dove l’artista ha raccolto i suoi diari dal 1995 al 2010 per fare un regalo a chi gli vuole bene, ma soprattutto a se stesso: vivere felice e contento. E concedersi l’amore che troppo a lungo si è negato.
«Un paio di anni fa», racconta, «ho iniziato un percorso di analisi. Da tempo non stavo bene, e avevo capito di dover riprendere in mano una serie di cose, a partire dal mio rapporto con l’omosessualità. Così, al termine dello scorso anno, sono arrivato a una conclusione: volevo vivere quella parte di me, smettere di considerarla un mostro, qualcosa di negativo, addirittura invalidante».
I primi dubbi, spiega, risalgono alla sua adolescenza, quando aveva una fidanzata. Proprio a lei li confidò: «Le dissi che pensavo di essere attratto anche dai ragazzi. Mi rise teneramente in faccia, mi disse che non poteva essere vero». Poi arrivò il successo travolgente e Tiziano, incapace di «chiarirmi con me stesso» sui suoi sentimenti, scelse di non viverli.
[ad#ad-3]
«Non posso puntare il dito contro nessuno, solo contro me stesso», spiega, «Tuttora non so spiegarmi perché considerassi l’omosessualità una specie di “malattia”… Non ho la presunzione di salvare nessuno, ma se il mio libro potesse aiutare qualcuno a evitare di perdere tutti gli anni che ho buttato via io, sarei felice».

Le voci ricorrenti sulla sua omosessualità, spiega, «mi facevano una tale rabbia. Non perché non volessi passare per gay, ma perché la verità è che un fidanzato avrei voluto avercelo. E, invece, non avevo nessuno». Perché? «Perché avrei dovuto vivere una doppia vita e io non ne sono capace. Mi dà fastidio quando si parla di accettazione dell’omosessualità. Io, semmai, sogno la condivisione. Una famiglia che accetti le mie scelte non mi basta, voglio che le viva insieme a me. E lo stesso vale per i miei amici».
Ora che quella condivisione è diventata realtà, è pronto a vivere pienamente. «Cerco l’amore, la parte della vita che mi è mancata finora… Per il momento sono solo, ma spero presto di non esserlo più».
L’intervista completa su Vanity Fair n. 40/2010, in edicola dal 6 ottobre 2010

Intervista tratta da Style.it

Alessandra Amoroso torna con La Mia Storia con Te ed è successo!!!

settembre 1, 2010 42 commenti

UPDATE: Premetto che nessuno mi paga per fare pubblicità e che Alessandra Amoroso non è nella mia tracklist tra i Preferiti, ma le classifiche sono fatte per essere commentate e valutate in maniera oggettiva. Alessandra Amoroso non ha mai abbandonato la classifica Fimi dall’uscita del suo Album (dopo 48 settimane è al 26 posto). Marco Carta invece dopo 13 settimane è al 40° posto, Valerio Scanu dopo 27 settimane non è più tra i primi 100, mentre Nina Zilli che non ha vinto nemmeno il premio Giovani è ancora al 16°. I Dati sono Dati ragazzi!!! E sono riferiti alle rilevazioni vendite del 22/08/2010

Torna dopo il grande successo del suo primo cd Senza Nuvole, un vero è proprio successo che ha dovuto affrontare qualche perplessità iniziale delle radio e della critica, ma la travolgente voce di Alessandra ha catalizzato tutto e tutti!

Infatti Senza Nuvole è rimasto sempre in classifica dalla sua uscita segnando il record per un’amica di Maria con 8 Dischi d’oro e 4 dischi di Platino, non che un Tour ” Un Estate Senza Nuvole” che ha portato la cantante a girare l’Italia con molte soddisfazioni e diversi sold-out…possiamo dire che quella di Alessandra è la carriera più in ascesa che abbia battezzato Maria de Filippi con il suo programma Amici.

Ma il vero banco di prova è questo nuovo album, si sa il secondo album è sempre più difficile, una sfida che per esempio Marco Carta non è riuscito a reggere sprofondando presto nella classifica, ancora peggio per Valerio Scanu che dopo aver vinto Sanremo è scomparso…ma la bravura e la diversità di Alessandra sicuramente danno una marcia in più a questa giovane artista salentina!!!

Alessandra Amoroso è tornata con il singolo La Mia Storia con Te che anticipa l’album Il Mondo in un Secondo, che uscirà il 28 Settembre e contiene anche una traccia scritta per la cantante dai Modà tra le tredici tracce dell’Album!!!

Continua a Leggere e ascolta il singolo su SecondSide

Lady Gaga ritorna con Alejandro (Anteprima)! Ed è sfida con Madonna

giugno 4, 2010 Lascia un commento

Il 7 Giugno partirà in rotazione il video musicale dell’ultima fatica di Lady Gaga, diventata ormai un abituè di SecondSide. La traccia è Alejandro ed è tratta da Fame Monster, così come il precedente Telephone. Il video si sa crea una curiosità pari a nessun altro video di una qualsiasi pop-star americana, visto quello a cui ci ha abituati l’Angelina Germanotta con l’ultima performance  registrata in compagnia dell’amica Beyoncé, tra tanto di lesbo-chic, sadomaso, evocazioni alte e abiti griffatissimi…e come dimenticare le lattine acconciate nei capelli…è inutile la bionda è divenuta una vera icona di stile!!!

E anche questa volta Lady Gaga non risparmia espliciti riferimenti alla libertà sessuale, infatti la signorina che ha giocato sulla propria sessualità, per poi approdare alle sponde lesbo, ora innalzerà nel video dedicato al suo Alejandro una netta presa di posizione a favore delle coppie omosessuali pur a suo discapito. Infatti la bella cantante si getterà in un’arena di ragazzi aitanti ma non se ne combinerà nulla visto che Lady Gaga non è proprio nelle loro corde. Anche qui non mancano riferimeti espliciti a fantasie erotiche più che sdoganate nel mondo omosessuale con tanto di pelle, anfibi militari e cappelli da uniforme! Insomma Lady Gaga ha definitivamente dichiarato la sua voglia di essere innalzata a nuova icona gay! E per un’icona che viene, una se ne va…

Anteprima Alejandro su SecondsidE

Marco Mengoni: il Tour del Re Matto e un suo flash-mob!

maggio 14, 2010 Lascia un commento

E’ ancora successo per il Re Matto Marco Mengoni infatti dopo 12 settimane è ancora nono in classifica tra i dischi più venduti e continua a spopolare in radio il suo singolo Credimi Ancora.

Ma non finisce qui, infatti Marco è pronto per un entusiasmante tour che lo porterà a viaggiare in tutta Italia, qui tutte le date…

  • 14 Maggio 2010, Concerto a Pordenone al Pala Forum;
  • 16 Maggio 2010, Concerto a Canepina (VT) in Piazza I Maggio;
  • 18 Maggio 2010, Concerto a Barletta al Paladisfida;
  • 19 Maggio 2010, Concerto a Napoli al Parco della Musica;
  • 21 Maggio 2010, Concerto a Torino al Foyer PalaOlimpico;
  • 22 Maggio 2010, Concerto a Nonantola al Vox Club;
  • 23 Maggio 2010, Concerto a Montichiari (BS) Pala George;
  • 26 Maggio 2010, Concerto a Roma al Pala Atlantico;
  • 04 Giugno 2010, Concerto a Verona al Teatro Romano;
  • 10 Giugno 2010, Concerto a Mercato San Severino (SA) Gran Teatro Mediterraneo;
  • 25 Giugno 2010, Concerto ad Albese con Cassano (Co) Piazza delle Feste;
  • 26 Giugno 2010, Concerto a Lodi in Piazza Bipielle;
  • 30 Giugno 2010, Concerto a San Giminiano (SI) Stadio Comunale;
  • 07 Agosto 2010, Concerto a Bibione (VE) Piazzale Zenith;
  • 12 Agosto 2010, Concerto ad Agropoli (SA) Stadio Guariglia;
  • 28 Agosto 2010, Concerto a San Vincenzo (LI) al Porto;
  • 02 Settembre 2010, Concerto a Viterbo, Arena Valle Faul;
  • 08 settembre 2010, Concerto a Luogosanto (OT) Piazza Incoronazione;
  • 09 Settembre 2010, Concerto a Cagliari all’Anfiteatro Romano;
  • 11 Settembre 2010, Concerto a Milano al PalaSharp.

Intanto Marco punta a diventare un performer di primo livello tanto da essere il primo cantante italiano ad auto celebrarsi con un flash mob tutto suo chiamando a raccolta tutti in fan in occasione dell’uscita del nuovo singolo il 19 Giugno in tutte le Piazze delle maggiori Città, per chi volesse partecipare, ecco la coreografia…

Scopri il Flash-Mob di Marco su SecondSide…

Terza serata Sanremo 2010 (18 Febbraio): Revival dei 60 anni del Festival, Tony Maiello in finale con Jessica Brando. Pupo&Principe e Valerio Scanu ripescati!

febbraio 19, 2010 3 commenti

Si è conclusa anche questa terza serata del Festival di Sanremo segnata da tanti ospiti che hanno riportato sul palco vecchie glorie della musica italiana sanremese, tra le altre, stupende le interpretazioni di Edoardo Bennato con Ciao Amore Ciao di Luigi Tenco, Carmen Consoli con Grazie dei fior e Francesco Renga.

Poco spazio alla gara, vediamo le novità più scottanti, tra i giovani passano il turno Tony Maiello, ex X Factor, e Jessica Brando forse aiutata dal non essere salita sul palco -si sa i casi umani fanno sempre consensi in tv, infatti la ragazza solo quindicenne non poteva cantare dopo la mezzanotte e così è stata mandata in onda solo una registrazione delle sue prove-. Per quanto riguarda il fronte Big, Alessandra Amoroso dei miracoli salva Valerio Scanu e ritornano in gara spaccando la platea anche il Trio misto Pupo&Principe&Tenore. Nulla possono i Sonohra con un figlio di Pooh raccattato all’ultimo momento, tanto meno Toto Cutugno con Belen Rodriguez, anche Nino D’Angelo dice addio alla gara.
Nota di merito, Valerio Scanu finalmente muove il sedere dalla sedia e toglie quelle odiose sciarpette rubate ai vecchietti di Uomini & Donne recuperando un po’ di punti in fatto di stile.

Ci risentiamo per la semifinale!

Prima puntata Sanremo 2010 (16 Febbraio): Non è un Sanremo per vecchi, eliminati Toto Cutugno, Nino D’Angelo e Pupo con il principe.

febbraio 17, 2010 1 commento

Si è conclusa la prima puntata della Sessantesima edizione del Festival di Sanremo e subito va fatta una nota di merito alla conduttrice, una chiusura entro le 24.30 non si vedeva da anni, sarà per la crisi ma la crisi in questo caso ha fatto bene con un ritmo veloce, non troppi panegirici intorno agli ospiti e il dovuto spazio alle canzoni, critica dovuta prima della mannaia degli ascolti che molti dicono potrebbe essere impietosa, in realtà la Clerici non è riuscita a dare a questa prima serata l’aurea di grande evento, ma piuttosto ingessata è arrivata alla fine…una Antonella più sciolta farebbe molto piacere grazie anche ad abiti meno ingombranti che gli permetterebbero di camminare su i tacchi con maggior disinvoltura di Vladimir Luxuria.

Ma torniamo alle canzoni con qualche breve commento, partiamo da quella che mi è piaciuta meno, Toto Cutugno è riuscito nell’impresa di portare una delle canzoni più brutte sentite al festival entrando in ballottaggio con i Piccioni di Povia che, sinceramente, quest’anno non mi è dispiaciuto poi così tanto. Mi sarei aspettato qualcosa in più dai rampolli da talent show, Valerio Scanu sembrava aver rubato la canzone a Toto Cutugno per quanto barbosa, lagnosa cantata con una voce monocorde, Marco Mengoni sembrava che si divertisse a fare esercizi di stile; anche Malika Ayane che spesso è in grado di catalizzare la mia attenzione è scivolata via molto velocemente, simpatiche le note di colore portate da Simone Cristicchi e Arisa, anche se quest’ultima, con Sincerità, non penso bisserà il successo della scorsa edizione. Buona la performance di Enrico Ruggeri, anche se i tempi di “Quello che le donne non dicono” sono molto lontani, il Trio si difende senza infamia e senza lode, diciamo che se Emanuele Filiberto & Co avessero mantenuto la minaccia di non andare al Festival non ci saremmo persi poi tanto. Balzo indietro anche per la piccola Sugar, Irene Fornaciari, molto meglio la canzone dello scorso anno, i Sonohra fanno i Sonohra nulla da aggiungere, buona la canzone di Irene Grandi, anche se Bruci la città scritta sempre con il cantante dei Baustelle si che era un vero pezzo di successo, al di là del pregiudizio iniziale non mi è dispiaciuta l’interpretazione di Nino D’Angelo, ma quella che ho preferito in assoluto è l’esibizione di Noemi che ancora una volta con un testo non eccezionale grazie alla sua voce sfodera una esibizione interessante. Dimentico Fabrizio Moro che porta una non-canzone dai toni di invettiva per un po’ di sano rap, anche se resta da rimpiangere Fabri Fibra.

Questi i commenti al primo ascolto che si sa non è mai portatore di giustissime critiche, inoltre sembra che nessuna canzone abbia puntato ai passaggi radiofonici, infatti, a mio parere, tutte faticheranno ad entrare nelle radio nazionali e se lo scorso anno c’era da giocarsi la carta Nuove Generazioni, quest’anno anche quella categoria è piuttosto magra di novità, per concludere, ad un primo ascolto le canzoni non sono proprio così stupefacenti…forse perché mancano di stupefacenti: pochi versi del testo di Morgan e già eravamo su un altro pianeta, quando cie vo cie vo!!!

Tornando al titolo, pare che questo Festival rappresenti un interessante giro di boa con l’esclusione dei tre veri big anche anagraficamente, che anche il palco di Sanremo inizi ad urlare largo ai giovani?

Leggi tutto…