Home > Musica, Sanremo 2010, Tv > Prima puntata Sanremo 2010 (16 Febbraio): Non è un Sanremo per vecchi, eliminati Toto Cutugno, Nino D’Angelo e Pupo con il principe.

Prima puntata Sanremo 2010 (16 Febbraio): Non è un Sanremo per vecchi, eliminati Toto Cutugno, Nino D’Angelo e Pupo con il principe.

Si è conclusa la prima puntata della Sessantesima edizione del Festival di Sanremo e subito va fatta una nota di merito alla conduttrice, una chiusura entro le 24.30 non si vedeva da anni, sarà per la crisi ma la crisi in questo caso ha fatto bene con un ritmo veloce, non troppi panegirici intorno agli ospiti e il dovuto spazio alle canzoni, critica dovuta prima della mannaia degli ascolti che molti dicono potrebbe essere impietosa, in realtà la Clerici non è riuscita a dare a questa prima serata l’aurea di grande evento, ma piuttosto ingessata è arrivata alla fine…una Antonella più sciolta farebbe molto piacere grazie anche ad abiti meno ingombranti che gli permetterebbero di camminare su i tacchi con maggior disinvoltura di Vladimir Luxuria.

Ma torniamo alle canzoni con qualche breve commento, partiamo da quella che mi è piaciuta meno, Toto Cutugno è riuscito nell’impresa di portare una delle canzoni più brutte sentite al festival entrando in ballottaggio con i Piccioni di Povia che, sinceramente, quest’anno non mi è dispiaciuto poi così tanto. Mi sarei aspettato qualcosa in più dai rampolli da talent show, Valerio Scanu sembrava aver rubato la canzone a Toto Cutugno per quanto barbosa, lagnosa cantata con una voce monocorde, Marco Mengoni sembrava che si divertisse a fare esercizi di stile; anche Malika Ayane che spesso è in grado di catalizzare la mia attenzione è scivolata via molto velocemente, simpatiche le note di colore portate da Simone Cristicchi e Arisa, anche se quest’ultima, con Sincerità, non penso bisserà il successo della scorsa edizione. Buona la performance di Enrico Ruggeri, anche se i tempi di “Quello che le donne non dicono” sono molto lontani, il Trio si difende senza infamia e senza lode, diciamo che se Emanuele Filiberto & Co avessero mantenuto la minaccia di non andare al Festival non ci saremmo persi poi tanto. Balzo indietro anche per la piccola Sugar, Irene Fornaciari, molto meglio la canzone dello scorso anno, i Sonohra fanno i Sonohra nulla da aggiungere, buona la canzone di Irene Grandi, anche se Bruci la città scritta sempre con il cantante dei Baustelle si che era un vero pezzo di successo, al di là del pregiudizio iniziale non mi è dispiaciuta l’interpretazione di Nino D’Angelo, ma quella che ho preferito in assoluto è l’esibizione di Noemi che ancora una volta con un testo non eccezionale grazie alla sua voce sfodera una esibizione interessante. Dimentico Fabrizio Moro che porta una non-canzone dai toni di invettiva per un po’ di sano rap, anche se resta da rimpiangere Fabri Fibra.

Questi i commenti al primo ascolto che si sa non è mai portatore di giustissime critiche, inoltre sembra che nessuna canzone abbia puntato ai passaggi radiofonici, infatti, a mio parere, tutte faticheranno ad entrare nelle radio nazionali e se lo scorso anno c’era da giocarsi la carta Nuove Generazioni, quest’anno anche quella categoria è piuttosto magra di novità, per concludere, ad un primo ascolto le canzoni non sono proprio così stupefacenti…forse perché mancano di stupefacenti: pochi versi del testo di Morgan e già eravamo su un altro pianeta, quando cie vo cie vo!!!

Tornando al titolo, pare che questo Festival rappresenti un interessante giro di boa con l’esclusione dei tre veri big anche anagraficamente, che anche il palco di Sanremo inizi ad urlare largo ai giovani?


  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. febbraio 18, 2010 alle 4:45 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: