Home > Cinema, News, Sex, Tv > Censura dei cowboy di Ang Lee o la Vittoria di Vladimir Luxuria: Questo il quesito di Rai2!

Censura dei cowboy di Ang Lee o la Vittoria di Vladimir Luxuria: Questo il quesito di Rai2!

brokeback_mountain

Prima la partecipazione, poi la vittoria con tanto di ospitata nel rosso salotto di Annozero: questo l’excursus degli ultimi mesi di Vladimir Luxuria sul secondo canale Rai, la rete di mister Marano. Ricordiamo ancora tutto il miele versato dalla Ventura sul contratto proposto al transgender, con tanto di ” una lama nell’ipocrisia” nel momento della vittoria; infine la Vladimir che sentenziava così da Santoro ” Se la mia esperienza sarà servita ad aprire uno spiraglio di maggior comprensione, il mio intento sarà riuscito” (più o meno così). Rai2, alla fine della fiera, era stata innalzata a rete del ritrovato senso sociale, come la prossima frontiera nell’abbattimento dei pregiudizi, e casa della libertà e della tolleranza, eppure…

Qualche settimana fa, Weeds è stato brutalmente declassato dalle 22.50 alle 01.25 del Martedì, perché le tematiche trattate non erano consone alla rete, una madre spacciatrice; ora, il primo passaggio televisivo del film Brokeback mountain di Ang Lee (triplo premio Oscar come vincitore del Leone d’oro a Venezia e con ancora un lunghissimo palmares),  si è visto  sbrandellato nelle sue parti più hot, quelle parti che non erano solo mera sessualità ma risultavano essere le più cariche emotivamente e fondamentali per la comprensione anche della storia. Quando Ennis abbraccia Jack dopo quattro anni, tra i due c’è anche un bacio, quel bacio che sconvolge la moglie di Enis, difficilmente, infatti, un abbraccio tra due amici avrebbe potuto far pensare a una moglie che il proprio marito sia gay. Un esempio sono io stesso, alla fine il film ha lasciato in me un gran senso di vuoto, privo di veri sentimenti con non pochi interrogativi, tanto da chiedersi se valesse davvero un Leone d’oro.

Non stupiscono quindi le pesanti critiche che si sono levate da parte dei telespettatori e delle categorie arcigay nei confronti della barbara censura. Censura che arriva in un momento particolare della rete, nel momento in cui Rai2 vuole proporsi nei palinsesti come l’alternativa giovane di casa Rai, ma la rete ne è veramente all’altezza? Non basteranno solo gli scali oppure gli x-Factor per attirare l’attenzione dei ragazzi, ma anche la chiarezza e la schiettezza di taluni messaggi e verità sdoganate tra i ragazzi, ricordiamo Skins su Mtv, la fiera dei buoni sentimenti non ci convince più e una scena di sodomia tra i due cowboy a mezzanotte non avrebbe scandalizzato più di tanto, se non le frange più oscurantiste di questo mondo moderno.

Qui, infine, il confronto con una televisione commerciale che non teme le associazioni dei genitori e manda in prima serata l’ultimo film scanbdalo di Kubrick (eyes wide shut), oppure La7 che propone Arancia Meccanica sempre alle 21.30. Infine nessuno vi vuole biasimare cari Marano & Co. però certi capolavori lasciateli a chi veramente può permettersi di mandarli in onda…infine vi lascio un pensiero di Baudelaire:

  

« Tutti gli imbecilli borghesi che pronunciano, continuamente le parole “immoralità, immoralità, moralità dell’arte”, mi fanno venire in mente Louise Villedieu, prostituta da cinque franchi, che accompagnandomi una volta al Louvre (…) domandava, dinanzi a quelle statue e a quei quadri immortali, come si potevano esporre pubblicamente simili indecenze. »

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: